Imparare a parlare in pubblico per vendere: scopri come sviluppare le tue competenze

Leggendo questo articolo scoprirai quali sono i tre elementi per parlare in pubblico con successo, come identificare il tuo mercato e come sviluppare le competenze necessarie investendo solo pochi centesimi di euro.

Hai bisogno di tre elementi per parlare in pubblico con successo

  • Un bisogno di mercato che identifichi, crei o anticipi
  • Le competenze per fornire la soluzione a quel bisogno
  • La passione

Se hai il bisogno e la passione ma non la competenza, qualcun altro si prenderà sempre i tuoi potenziali clienti. Se hai la competenza e la passione ma non hai il bisogno, allora hai un messaggio che nessuno vuole sentire; e se invece hai la competenza, il bisogno ma non la passione, allora non sarai mai in grado di coinvolgere emotivamente il tuo pubblico e abbandonerai ai primi ostacoli.
Possono esserci tre tipi di bisogni: il bisogno preesistente, per esempio le aree del team working, strategie, vendite, servizio clienti e così via. Il bisogno che crei, il quale potrebbe essere usare il web per creare un commercio elettronico. Infine c’è bisogno che anticipi, che potrebbe essere ad esempio dover gestire persone a livello globale che non sono mai insieme a livello fisico. Nessuno aveva detto a Akio Morita della Sony che qualcuno voleva un dispositivo portatile da attaccare alla cintura che suonava musica attraverso auricolari. Eppure il Walkman ha avuto un enorme successo ed è stato il nonno dell’Iphone.

La competenza è il continuo sviluppo di sé e la creazione di proprietà intellettuale che consente di affrontare in modo competente i problemi dei clienti e, ancora meglio, innalzare l’asticella a nuovi livelli di prestazioni.
La passione è il desiderio e la capacità di resilienza di andare avanti, perché credi profondamente nella tua capacità di aiutare il pubblico e l’acquirente.

Con questi tre elementi (bisogno, competenza e passione) correttamente impostati e orientati, potrai rivolgerti a numerosi mercati come:

  • Corporazioni
  • Piccole imprese
  • Istituzioni educative
  • Istituzioni no profit
  • Agenzie governative
  • Organizzazioni di Self-Help
  • Aziende di servizio pubblico

Se le tue competenze riguardano un processo, come la strategia o il team building, di solito puoi “attaccare” molti mercati, poiché ciò che cambia è solo il contenuto. Se la tua competenza invece riguarda il contenuto, come coltivare mais, i tuoi mercati sono severamente limitati a coloro che sono coinvolti in tali contenuti.
Ovviamente, in molti casi, potresti avere esperienza sia nel processo che nel contenuto. Maggiore è la conoscenza del contenuto (ad esempio, del settore sanitario) e l’esperienza del processo (tecniche di vendita), migliori saranno i risultati che si possono generare.

Una volta identificato il bisogno e quindi il mercato, dovrai essere sicuro che sia un mercato redditizio e sul quale conviene investire. Puoi farlo attraverso un test che consiste nel rispondere alle seguenti domande:

  • Ci sono già persone in questo mercato (ciò indica che c’è valore e persone che hanno la possibilità di pagare per il tuo prodotto o servizio)?
  • Ci sono bisogni comuni spalmati su una massa critica di persone?
  • L’acquirente può essere identificato con chiarezza e raggiunto facilmente?
  • Il problema che hanno queste persone è rimediabile e / o migliorabile?
  • Possiedi la proprietà intellettuale, la metodologia e gli approcci per affrontare l’argomento?
  • C’è un business sostenibile nel tempo (la popolazione è abbastanza grande)?
  • Ci sono persone che sono disposte a pagare, e saranno in grado di vedere il miglioramento che stanno cercando?
  • Gli interessi sono sinceri e non conflittuali (Esempio: vogliamo migliorare il morale mentre licenziamo metà della forza lavoro)?
  • La soluzione al bisogno è tale che parlarne in pubblico possa essere un intervento efficace?

Una volta risposto alle domande e passato il test positivamente, è ora di organizzare il tuo approccio.

William of Occam, filosofo e teologo francescano del quattordicesimo secolo, affermò che la strada più facile è sempre la migliore, non importa quali sono gli obiettivi da raggiungere. Secondo i miei termini, troppe persone viaggiano intorno a tutto l’isolato solo per arrivare alla porta accanto.
Tu invece vuoi raggiungere veri acquirenti e / o consentire loro di raggiungerti prendendo la strada più semplice e più veloce. L’abbiamo già stabilito. Quindi quali sono i tuoi percorsi più facili da percorrere?

In primo luogo, inizia a parlare il prima possibile. Ovunque tu possa, entro limiti ragionevoli, assumi incarichi di public speaking. Parla al Rotary Club locale o facilita un incontro con il tuo consiglio direttivo dell’associazione a cui sei iscritto; parla ad una riunione cittadina. Non andare in giro per il quartiere. Bussa alle porte accanto a te.
Questo tipo di discorsi ha molti effetti salutari:

  • Puoi affinare le tue abilità attraverso la pratica.
  • Puoi provare sempre nuovo materiale.
  • Puoi chiedere ad altri un feedback su cosa fai bene e cosa puoi migliorare.
  • Puoi registrare le sessioni e rivederle per migliorare la tua comunicazione non verbale.
  • Puoi sviluppare relazioni con potenziali acquirenti nella stanza.
  • Puoi raccogliere lettere testimoniali.
  • Puoi ottenere referenze dai partecipanti.
  • Puoi inviare un comunicato stampa sull’argomento.
  • Potresti essere intervistato o scrivere un articolo per la newsletter dell’organizzazione.
  • Puoi invitare potenziali acquirenti a vederti.
  • Puoi fornire volantini che pubblicizzano il tuo sito Web, blog, prodotti in vendita e così via.
  • Puoi valutare la pertinenza e l’attrazione del tuo argomento e approccio.
  • Puoi costruire una rete di relazioni prima e dopo l’evento.

Penso che tu possa capire che, anche se non sei pagato un centesimo, ci sono vari ed attraenti vantaggi di marketing per uscire a parlare in pubblico dove e quando puoi.
Potresti visitare i principali hotel e vedere chi terrà riunioni e conferenze. Puoi leggere il giornale della tua città per trovare liste di conferenze e riunioni. Se la tua città ha un centro congressi, informali che tu sei un relatore e che puoi parlare dei tuoi argomenti, così che dovesse esserci un bisogno di un sostituto all’ultimo minuto (malattia, voli cancellati, etc.) tu potresti essere disponibile (alla stesso compenso del relatore che dovresti sostituire).
Usa la tua rete di relazioni, i tuoi amici, eventi e risorse simili per aiutarti a trovare opportunità di parlare in pubblico.

Uno degli errori più grandi dei nuovi oratori è che sono sempre in attesa della “giusta opportunità” invece di cogliere ogni occasione.

L’elenco precedente di opportunità offre un potere di marketing formidabile con un centesimo di investimento. Uno degli errori primari degli oratori veterani è che rimangono bloccati nella routine dei loro passati clienti e successi. Invece, i veterani non dovrebbero parlare gratuitamente (ad eccezione del vero lavoro pro bono), dovrebbero cercare costantemente nuovi mercati e nuove opportunità.
All’inizio della tua carriera, non limitare i mercati che persegui, perché è importante massimizzare l’opportunità di trovare acquirenti. Non escludere arbitrariamente alcun potenziale acquirente. Più aggettivi utilizzi per descrivere il tuo valore, più restringerai il bacino di potenziali clienti.
Ad esempio, “Ti aiuto ad accelerare i tempi di chiusura delle vendite riducendo il costo dell’acquisizione” è potente e attraente per un’ampia gamma di acquirenti. Ma se ci aggiungi, “nel telemarketing” sei appena passato da una rete da pesca a una singola canna con un verme al gancio!
Se ti stai impegnando nel tipo di marketing che consiglio, parla dove puoi e consenti agli acquirenti e ai clienti di vederti mentre migliori la tua creatività.

Una volta stabilita una carriera di successo, dovresti avere l’esperienza per ampliare significativamente il tuo appeal. Troppi veterani non riescono a farlo. Cercano invece semplicemente di migliorare ciò a cui sono già abbastanza bravi. Inoltre, più bassa è la tua attenzione, più il tappeto può esserti strappato da sotto i piedi da marchi più potenti (un noto autore e relatore scrive un nuovo libro sull’argomento), nuove tecnologie (le persone scaricano, non comprano i CD oggi e la tecnologia evolve così velocemente che potrebbe nascere qualcos’altro adesso, mentre leggi), perdita di interesse nell’argomento (diversità), cambiamenti nella percezione (saggezza degli analisti finanziari), eventi traumatici (tempi recessivi) e obsolescenza.
Organizza quindi il tuo approccio al mercato in modo che sia molto attraente, semplice e facile.

Se hai trovato questo articolo interessante e vuoi sapere esattamente come queste strategie possono aumentare le tue vendite, vai qui.

Commenta questo articolo facendomi sapere la tua opinione, leggo e rispondo personalmente ad ogni commento. Inoltre puoi condividere sui social l’articolo che stai leggendo contribuendo a diffonderne il valore tra i tuoi amici.